La formazione e la costruzione della coppia

Molti sono i fattori che determinano la formazione della coppia matrimoniale o la coppia di convivenza; alcuni sono di ordine sociale, alcuni di ordine psicologiche.

Parlerò della coppia facendo riferimento, prevalentemente, ai fattori di ordine psicologico.

Una variabile fondamentale, e, nella maggior parte delle volte, la prima, è costituita dall’innamoramento che come si sa determina nelle persone uno stato particolare dei cervello e della mente.

— Nel cervello si alza il livello della dopamina che da intenso piacere ed euforia ,aumenta la noradrenalina che provaca il batticuore, si abbbassa la serotonina che rende fisso il pensiero sull’oggetto d’amore, si produce ossitocina che spinge alla vicinanza e all’attaccamento

—La mente pensa costantemente alla persona di cui si è innamorati,la si immagina presente in ogni luogo in cui si vada, si progettano strategie per incontrarla e per gratificarla con sorprese,regali, fiori. Soprattutto  ciò che riguarda la propria vita va in secondo piano, preoccupazioni e ansie comprese. Si è disposti a far tutto per lei e ciò che si fa con lei diventa magico e straordinario. In definitiva  l’unico scopo è stare sempre e costantemente con lei.

Altra variabile, quasi sempre contigua all’innamoramento, è l’obiettivo di avere un riferimento relazionale affettivo assoluto che in definitiva riproduce le caratteristiche dell’attaccamento.

L’attaccamento è la relazione che si stabilisce tra il bambino e i genitori ( di solito più intenso con la mamma ) che diventano per lui fonte di protezione e sicurezza assoluta sia per la sua sopravvivenza, sia per avere un contatto sereno e proficuo con l’ambiente in cui vive.

Mentre lo stato somatico e mentale dellinnamoramento è, a parità di grado, simile nei partner , l’attaccamento nella relazioni di coppia si differenzia in funzione di come ognuno ha elaborato la propria esperienza di attaccamento infantile.

Gli stili di attaccamento nell’adulto, basati sull’immagine che l’individuo ha di sé e dell’altro,sono di quattro tipi :

1) Stile sicuro: modello di se’ positivo e dell’altro positivo che porta ad avere una buona opinione su se stessi e sull’altro, bilanciando bene l’intimita e l’indipendenza;

2) Stile ansioso-preoccupato: modello di se’ negativo dell’altro positivo che porta ad avere livelli alti di intimità, di approvazione e di eccessiva dipendenza;

3) Stile distante-evitante: modello di se’ positivo, dell’altro negativo che porta ad avere un alto livello di indipendenza e di rifiuto dell’attaccamento ed ad affrontare il conflitto sopprimendo i sentimenti e prendendo le distanze dal partner di cui spesso si ha una scarsa opinione;

4) Stile timoroso-evitante: modello di se’ e dell’altro negativo che comporta sentimenti contrastanti sulle relazioni intime, desiderando l’intimità e al tempo stesso sentendo disagio nella vicinanza emotiva, con diffidenza nei confronti del partner e sentimento di non essere degno di attenzione. Anche in questo caso come nello stile timoroso-evitante si tende ad evitare l’intimità e a sopprimere i sentimenti.

CNel giro di due tre anni, al massimo, la passione iniziale dell’innamoramento si attenua notevolmente e la sussistenza della coppia dipende dall’attaccamento reciproco con la sua relativa progressiva compattazione-costruzione.

Il processo di compattazione-costruzione dipende dall’ impegno e dalle capacità dei partner di solidificare e mantenere la vitalità della coppia, rendendola continua fonte di benessere e felicità.

Parlo di compattazione-costruzione dell’attaccamento perché i membri della coppia, proveniendo da contesti di apprendimento familiare,sociale culturali che possono essere convergenti o divergenti in parte o in totale, debbono mettere in campo le loro capacità di negoziazione per superare differenze, divergenze e conseguenti ed inevitabili conflitti

Le coppie che hanno la capacità di negoziazione hanno vita lunga e armoniosa; le coppie che, al contrario, incontrano difficoltà nella soluzione dei conflitti, delle differenze e delle divergenze vanno in crisi e rischiano la rottura del legame di coppia con gli inevitabili traumi affettivi ed esistenziali.

LA TERAPIA DI COPPIA in questi casi può essere la SOLUZIONE.